Al servizio del tuo benessere

Omeopatia Veterinaria per il benessere del tuo animale

L'omeopatia è stata introdotta circa 200 anni fa in Germania grazie al dott. Samuel Hahnemann. Al giorno d'oggi, la medicina omeopatica è utilizzata da molte persone e diffusa in numerose nazioni. Essa utilizza rigorosamente sostanze naturali preparate e sperimentate secondo una precisa metodologia.

È possibile utilizzare l'omeopatia anche per tutelare la salute e il benessere degli animali (siano essi domestici o di allevamento) considerando che, quello omeopatico, è un metodo semplice, non invasivo e che fa stare meglio i nostri amici a quattro zampe; tuttavia è molto importante farsi sempre consigliare dal proprio veterinario di fiducia.

Il veterinario omeopata non valuta la malattia considerando solo la sintomatologia, ma valuta la salute generale dell'animale: per questo la terapia che viene prescritta è personalizzata per ogni paziente.
I rimedi omeopatici sono disponibili in farmacia sottoforma di granuli, capsule, gocce, supposte, fiale orali, compresse, colliri e pomate.

COME SOMMINISTRARE LE DOSI AGLI ANIMALI
La somministrazione è facile sia se utilizziamo creme o pomate (applicate localmente) sia se si tratta di utilizzare gocce o granuli che è sufficiente sciogliere in acqua per poi somministrarli ai propri animali direttamente in bocca usufruendo di una siringa senza ago.
Così preparato, il rimedio non ha un sapore amaro e di conseguenza viene accettato più volentieri dall'animale.

QUALI PATOLOGIE POSSIAMO CURARE?
L'omeopatia può affrontare tutte le malattie con possibilità di miglioramento e guarigione: sia su processi acuti come febbri e diarree agendo in modo rapido ed efficace, sia per malattie croniche come allergie e problemi cardiaci agendo in profondità.

RICORDA!
L'omeopatia non serve solo per curare malattie quando queste sono evidenti, ma può essere utilizzata anche per mantenere un buono stato di salute e di prevenzione.
Chiedi un consiglio al tuo farmacista per mantenere in salute il tuo amico animale.

Fonte: Animali Informa